Google: (auto) punizione finita e Chrome torna in testa


Ricordate la storia dei link sponsorizzati da Google e della punizione che il motore di ricerca s’era inflitto, da solo, dopo le polemiche scoppiate in seguito? Beh, i 60 giorni sono trascorsi e Chrome è tornato in cima ai risultati.

Ricapitolando la vicenda, tutto ruotava attorno alla serie di collegamenti, cercando [browser] su Google, che portavano a pagine in cui erano contenute recensioni o direttamente link collegati a Chrome, il noto browser ideato a Mountain View.

Diventava facile – lo è ancora – per Big G ritrovarsi come primo tra i software del settore proposti nel momento in cui un utente avviava una ricerca generica come [browser]. Venuto fuori il caso, Google ha deciso di auto flagellarsi: “una penalizzazione per google.com/chrome, di cui sarà abbassato il PageRank per almeno 60 giorni”, scrivevamo.

Trascorsi i famosi 60 giorni, punizione finita e Chrome è tornato al suo posto, in cima ai risultati. Ora per ricerche come [chrome] o [browser] e simili, dovreste poter visualizzare la pagina google.com/chrome così:

Chrome_Link_Sponsorizzati

Immagine: http://searchengineland.com/

Pena pagata, dunque.

A quando il prossimo caso interno a Big G? 🙂

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave