Google. C’è chi va e c’è chi viene…


Sfrutto questo 25 Aprile per fare un riepilogo delle cose che sono state annunciate da Google nell’ultimo periodo e che avranno un’influenza nel prossimo futuro, le cose che perderemo e le cose che guadagneremo.

Pulizia negli strumenti per webmaster

Nella politica di Google c’è la volontà di eliminare le funzionalità poco usate dagli utenti e che in un modo o nell’altro hanno avuto una scarsa risposta in termini di interesse. Negli strumenti per webmaster vedremo scomparire a breve:

  • Statistiche sugli iscritti
  • Creazione robots.txt
  • Prestazioni del sito

Statisti che sugli iscritti

Poco usato e per chi utilizza feedburner sicuramente ridontante, ma con molte meno informazioni.

Strumenti per i Webmaster - Statistiche sugli iscritti

Creazione robots.txt

Sicuramente poco utilizzato, ma non vedo un particolare motivo per rimuoverlo. Si poteva anche lasciare.

Strumenti per i Webmaster - Accesso crawler-robots

Prestazioni del sito

Oramai soppiantato dalle funzionalità di tracciamente dei tempi di caricamento di Google Analytics, molto più utili e dettagliate.

Strumenti per i Webmaster - Prestazioni del sito

Introduzione del tracciamente dei tempi di caricamento degli utenti

Come avevamo pre annunciato proprio qui ieri è stato ufficialmente resa pubblica la funzione per il tracciamento di User Timings ossia la _trackTiming che consente tramite un po’ di programmazione di tracciare nel dettaglio ogni singolo pezzo di sito sotto forma (in pratica) di evento.

Ci si potrà davvero sbizzarrire.

Tracciamento velocità di caricamento utente

Un nuovo aggiornamento per combattere i siti di bassa qualità

Una parte dello spam che google annuncia in sintesi di andare a colpire con questo aggiornamento è quello relativo a:

  • keyword stuffing
  • schemi di link
  • cloaking
  • contenuti semi automatici
  • e in generale ciò che viola le linee guida.

L’esempio riportato nell’annuncio fa un pochino ridere onestamente e tutti ci auguriamo che Google fosse già in grado di rilevare e penalizzare (o meglio non avvantaggiare) tali forme e pratiche. La realtà come scritto qui,  qui, qui e qui è forse ad oggi diversa e il motore con alta probabilità è stato sopravvalutato da tutti (speriamo almeno fino ad oggi) ignari che fosse solo una grande e artificiosa operazione di immagine.

Questo cambiamento dovrebbe modificare tra il 3% e il 5% delle serp mondiali in quanto andrà in simultanea in tutte le lingue.

Speriamo davvero che questo non sia il solito annuncio a cui siamo oramai abituati a dover subire ancora di più qua in Italia visto che un vero interlocutore non c’è e spesso veniamo ignorati.

Il sentimento che si respire nel mondo SEO non è sicuramente dei migliori anche a livello internazionale (1, 2, 3)…forse stanchi di dover lottare per una correttezza che non viene mai premiata, stanchi di lottare e di spiegare cosa è bene e cosa è male quando un vero riscontro manca. Stanchi di investire in contenuti, in personale, in attività che non sono solo qualcosa di virtuale che gira per la rete…quando a vincere spesso sono gli automatismi e i soliti trucchi.

E’ la volta buona? Speriamo…sempre in attesa anche qui in Italia di SpYW.

Riferimenti:

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave