Le Digital PR in ottica SEO


Ho seguito in sala Workshop il lungo intervento di Bizup su come fare attività di DIGITAL PR in chiave SEO. Diviso fra più persone – Matteo Monari, Luca Vecchio e Lorena Fanunza – ha evidenziato sia il lato contenutistico, che quello più tecnico e infine commerciale. Davvero interessante, anche se ammetto un po’ stancante. Mi è piaciuto per la completezza, e l’approccio molto rispettoso verso il cliente.

digital prLorena ha mostrato le varie forme che può avere un contenuto che si pone l’obiettivo di essere condiviso: white paper, infografica, video… per ogni cliente può essere necessario usare un modo diverso, anche in base ai dati che il cliente ci puo’ fornire.

La parte di Matteo Monari era più tecnica, e mostrava come fare attività di sourcing di siti a livello massiccio usando tool e componenti aggiuntive di Firefox che permettano di scansionare, estrapolare, organizzare e valutare migliaia di link.

Possiamo partire da una ricerca tramite i Motori di Ricerca, magari usando gli operatori inurl o site:.it, il tool di Majestic SEO, o ancora i blog roll (la cui lista possiamo estrapolare con Copy Link URL). Ovviamente dopo dovremo analizzare i fattori SEO di queste url andando a valutare anzianità del sito/dominio, il pagerank, la presenza o meno del nofollow (per quest’ultima funzione fatevi aiutare da questa estensione di Firefox).

digital pr matteo monariLa terza parte di Luca invece, molto più marketing oriented, si concentrava su come contattare blogger e redazioni: l’importanza delle tempistiche ma anche della mail: oggetto e contenuto possono incidere sulla mia campagna. La visione dell’oggetto della mail come un meta tag title, ovvero presenza della keyword, incisività, brevità… Concordo sulla personalizzazione della mail, e sulla relazione one-to-one con il blogger o giornalista.

Scritto il , ultima modifica


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave