Testi nascosti o immagini?


L’evoluzione dei fogli di stile ha permesso di rendere le pagine web sempre più accessibili e quindi raggiungibili dalla maggior parte dei dispositivi di navigazione non comuni, parliamo di browser e sintetizzatori vocali che leggono il codice annidiato dietro la pagina web. E’ obbligo per i webmaster rendere i documenti più chiari e privi di barriere architettoniche virtuali che fino a poco tempo fa rendevano la lettura di una pagina web, da parte di questi dispositivi, difficile e decisamente lunga.

Ad oggi la gran parte delle immagini possono essere inserite come sfondi attraverso i fogli di stile (css), quindi tolte dal documento e molte volte sostituite da testi nascosti che seguono il comando “display:none” applicato generalmente al tag “span” .

Ma come viene interpretato questo testo dai motori di ricerca? Testo nascosto e quindi penalizzabile?
Lo chiede Lorenzosfienti nel Forum portando alla luce il problema accessibilità e penalizzazione della stessa.
Le risposte sono a favore dell’inserimento dell’immagine, e quindi dell’attributo “alt”,al posto del testo nasconsto, ma è possibile che l’accessibiltà viene penalizzata dal motore di ricerca?

La discussione è interessante e da seguire.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave