Yahoo ha chiuso Altavista


Altavista-chiude

Altavista, ciao. Finisce così, in una lista di 12 servizi dismessi, il più popolare dei servizi di Yahoo. Nel restyling di Marissa Mayer non c’è spazio per Altavista.

Nasceva nel 1995, Altavista. E raggiunse subito, nel giro di un anno, i 25 milioni di utenti ed i 13 milioni di ricerche quotidiane. Quanti ne bastavano per diventare leader del mercato. Per superare la concorrenza in maniera netta. Grazie, soprattutto, a una velocità mai vista prima. Nel 1996 il motore di ricerca diventa il canale ufficiale di Yahoo. E anche di Google. Lento, però, era iniziato il declino. Che coincideva coi successi di Larry Page e Sergei Brin a Mountain View.

Migliore su una base di 100mila siti web – anche e soprattutto per la potenza delle macchine su cui Digital, l’azienda che aveva ideato il motore di ricerca, poteva contare -, Altavista si ritrovata in difficoltà davanti all’evoluzione, velocissima, del settore. Con Google a dettare i tempi. Da allora e ancora oggi. Certo, Altavista sarà stato ispirazione, fonte e base di partenza anche per chi, oggi, domina il Web.

Rimane il fatto che Altavista chiude. Yahoo ha deciso. Eliminato, assieme a Axis, Browser Plus, Citizen Sports, FoxyTunes, RSS Alerts, Neighbors Beta, Stars India, Downloads Beta, Local API e Term Extraction API. Ciao a tutti.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave