Google, gli aggiornamenti principali a Maggio


Google_GT

Il 6 Giugno scorso, Google ha rilasciato la consueta lista degli aggiornamenti mensili riguardanti il motore di ricerca e le sue funzionalità.

A Maggio in quel di Mountain View sono intervenuti per 39 volte, come annunciato in questo post.

Con l’aiuto di Marco Quadrella, individuiamo insieme le novità salienti che hanno riguardato Big G nel corso dello scorso mese.

Controllo più approfondito delle pagine hackerate

Mentre prima Google verificava solamente la homepage per capire se un sito era stato hackerato e dunque aggiungeva in SERP la scritta “Questo sito potrebbe arrecare danni al tuo computer” sotto il risultato estratto dal dominio compromesso, adesso Google controlla anche più in profondità la presenza di software malevolo.

Miglioramenti all’algoritmo di posizionamento per le news

Questo cambiamento migliora i segnali utilizzati per ordinare le news nella ricerca organica. In particolare, questo cambiamento ti aiuta a scoprire le news più velocemente di prima.

Miglior impiego dei segnali inorganici legati ai backlink

[nome in codice del progetto “Page Quality”] Google ha algoritmi pensati per scoprire diverse tipologie di “schemi di link”, una comune tecnica di spam. Questo cambiamento assicura che l’algoritmo si integri adeguatamente con gli altri segnali che determinano il posizionamento.

Miglioramenti a Penguin

[nome in codice del progetto “Page Quality”] Questo mese sono stati rilasciati un paio di aggiustamenti e sono stati aggiornati i dati utilizzati dal Penguin.

Utilizzo di titoli alternativi quando il title HTML viene spezzato

Google ha algoritmi pensati per presentare i migliori titoli possibili nei risultati di ricerca. Questo cambiamento mostrerà una versione più corta del titolo per quei risultati per i quali il titolo originale sarebbe tanto lungo da dover essere troncato in SERP. Questo verrà fatto solamente quando il nuovo titolo accorciato sarà accurato come il precedente.

Migliore abilità nello scartare gli anchor text presenti nel testo comune a più pagine per la generazione del titolo

Quando viene presentato un titolo in snippet, Google vuole evitare di prendere in considerazione il testo identico ripetuto in ogni pagina come ad esempio “Go Back”. Questo cambiamento aiuta a migliorare i titoli evitando le parti di testo inutili.

Miglior rilevamento degli eventi eccezionali

[project codename “Freshness”] Questo cambiamento aiuta Google a restituire contenuti freschi in tempo reale pochi secondi dopo l’accadimento di eventi eccezionali.

Miglior rilevamento delle ricerche orientate ai contenuti freschi

Questo cambiamento introduce un nuovo classificatore che aiuta a rilevare quelle ricerche che sembrano essere orientate ai contenuti freschi.

Aggiornamento per le pagine di Google+ che si visualizzano nella barra a destra

Google ha migliorato l’interpretazione dei segnali che identificano le pagine rilevanti di Google+ per farle apparire nella barra a destra.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave