SEO Semantica: What’s up Tuesday #3


Eccoci giunti al terzo appuntamento con #SemanticSEOWut la rubrica dedicata al Semantic Search che va in scena il Martedì così come avviene per la rubrica video “FastForward” di Giorgiotave. Questa settimana voglio fare una premessa per discutere un aspetto relativo a un avvenimento che è stato discusso tantissimo e a mio avviso inutilmente.

Lo sforzo mostruoso che i SEO fanno e il tempo che perdono per discutere cose inutili è spaventoso.

Parte tutto da qui

johnmue authorship

Addirittura sono nati dei GURU dell’authorship. No dico. Ci rendiamo conto? Dei GURU di un’immagine che appare in SERP.

Piuttosto che perdere tempo su queste cose e dare visibilità praticamente inutile a questi eventi si dovrebbe dedicare maggiore sforzo a valutare cose che veramente potranno interessarci nell’immediato futuro e che ci potranno liberare dalla schiavitù verso terze parti. Legare le proprie azioni strategiche a scelte di aziende terze è un errore che andrebbe evitato come la peste. Valutare, monitorare, sfruttare e stare sul pezzo. Sì. Ma non ragionare come pecore.

In merito a questo ho ripubblicato un post che scrissi nel 2012 e che è quantomai attuale e utile a evidenziare la miopia che si è manifestata in conseguenza a questa scelta di Google.

I SEO continuano a fare sempre gli stessi errori in modo ciclico…concentrandosi sulle cose sbagliate.
http://seoblog.giorgiotave.it/authorship-ctr-graal/2705#persone

Questa premessa per dire semplicemente che in questa settimana ci sono state tantissime cose molto più interessanti di cui discutere e soprattutto cose su cui varrebbe la pena davvero di spendere del tempo.

#1 Cayley rilasciato Open Source

Google rilascia Cayley a tutti e mette sul piatto uno strumento potentissimo per dare un senso ai Linked Data e rappresentare in modo anche grafico le reti sociali e quello che concerne il web semantico.

cayley

#2 Bing integra il suo “Knowledge” nel Webmaster Tool

A pochi mesi di distanza dal lancio del knowledge widget ecco che Bing annuncia anche una nuova funzionalità all’interno dei suoi strumenti per webmaster:

Today, we are taking the next step and are making it even easier for webmasters to put Bing Knowledge to work on their sites by integrating the functionality to do so into Bing Webmaster Tools. Now, you can easily manage multiple Bing Knowledge Widgets and settings from within the familiar Webmaster Tools experience.  And when you customize your settings, instead of you having to update your pages with new embed code and republish every time you make a change, we provide you with just a single line of code and let you manage and store your settings in the cloud.
http://blogs.bing.com/webmaster/2014/06/19/bing-knowledge-comes-to-webmaster-tools/

Ho incluso in questa pagina il Knowledge widget di Bing per mostrare subito di cosa si tratta. Potete osservare una barra espandibile sulla destra e la messa in evidenza di alcuni elementi del testo (con tanto di evidenti errori di interpretazione). Un qualcosa dunque di interessante, ma che deve assolutamente migliorare e apprendere ancora.

#3 Semantic Search come “game changer”

whats semsntic searchAnche se non sono un appassionato dei titoli di questo tipo il post di Jason Dun è sicuramente una buona panoramica che merita la lettura soprattutto per chi si approccia da poco alla materia.

Una parte di questo post si allaccia tra l’altro bene alla parte introduttiva di questo terzo appuntamento con #SemanticSEOWut.

The importance of trust and reputation: presence, reputation, authority, trust.

#4 Le connessioni del mondiale di calcio “Brazil 2014”

Ancora una volta il New York Times fa scuola e ci mostra come sia possibile creare contenuti non banali sfruttando un evento di punta.

Scoperto grazie a MarkosGiannopoulos.

nyt brazil 2014

#5 Yandex migliora il supporto a JSON-LD nel suo validatore

Scopro da Aaron Bradley la notizia di Yandex relativa al migliorato supporto di JSON-LD nel suo strumento di validazione.

Un altro strumento che si può aggiungere dunque all’arsenale per fare delle verifiche sul nostro markup.

yandex validator

#6 Una guida pratica all’implementazione del markup Organization

Grazie a Jarno van Driel scopro una guida davvero ben fatta dal titolo “How to Pick (or Improvise) the Right Schema.org Markup for Your Local Business” dove si parla anche di proprietà come “additionalType” e dell’uso di ‘productontology’ per definire tipi più specifici.

<div itemscope itemtype="http://schema.org/HealthAndBeautyBusiness">
<link itemprop="additionalType" href=”http://www.productontology.org/doc/Laser_hair_removal" />
<span itemprop="name">Face By Phil</span>
<div itemprop="address" itemscope itemtype=”http://schema.org/PostalAddress">
<span itemprop="streetAddress">86 Richards Ave</span>
<span itemprop="addressLocality">North Attleboro</span>,
<span itemprop="addressRegion">MA</span>
<span itemprop="postalCode">02760</span>
</div>
<span itemprop="telephone">(508) 308-4040</span>
</div>

Ci vediamo la settimana prossima con #SemanticSEOWut.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave