Google, così Search e Social diventano una cosa sola


Perché accontentarsi dei soli risultati provenienti dal web? Google fa un balzo in avanti, rivoluziona di fatto il modo di effettuare ricerche in rete e attiva una novità di enorme portata all’avvio del 2012: ora gli utenti loggati con il loro profilo di Google+, visualizzeranno tra i risultati del motore di ricerca non soltanto ciò che il web restituisce, ma anche video, immagini e messaggi provenienti dalle proprie cerchie di contatti.

E’ il punto massimo della Social Search e prende il nome, a Mountain View, di “Google Plus Your World“. Perché, sì, di fatto Google entra nel mondo dell’utente, lo organizza e lo utilizza nella maniera che viene reputata più conveniente e utile per l’utente che effettua una ricerca.

La funzione è attiva, al momento, per i soli utenti che utilizzano Google.com, i quali saranno avvisati dell’attivazione di “Google Plus Your World” con un messaggio preciso:

Google Plus Your World 1

Unica, grande ricerca

Il funzionamento di “Google Plus Your World” prevede infatti un’icona che permette all’utente di scegliere tra risultati della rete e “personal results“, ovvero i risultati provenienti dalla propria cerchia di contatti in Google+.

Google Plus Your World 2

La fusione dei due algoritmi, Search e Social, si completa però quando alcuni dei risultati provenienti dalle cerchie vengono comunque inglobati all’interno delle SERP “totali”, anche se naturalmente rimane importantissimo l’elemento della personalizzazione delle ricerche, che raggiunge livelli mai toccati prima.

Quali sono i contenuti personalizzati?

Google raccoglierà, nella parte personale del Search, una serie specifica di risultati che, come detto, andranno comunque a fondersi in buona parte coi risultati totali.

  • Messaggi di Google+
  • Discussioni a cui l’utente ha preso parte
  • Foto e video provenienti da Google+
  • Contenuti “limitati” e che l’utente è abilitato a visualizzare

Come potete vedere dall’immagine di Search Engine Land, la ricerca delle foto rappresenta l’integrazione massima tra i due mondi: i risultati vengono mostrati come se stessimo normalmente parlando di Google Images.

Google Plus Your World 3

Dall’immagine potete vedere come il contenuto evidenziato sia “limited“. La personalizzazione dei risultati fa sì che il motore di ricerca possa captare in qualche modo i contenuti a cui l’utente ha accesso, mostrandoli tra i risultati.

Google chiude le porte agli altri Social Network

Le modifiche apportate da Google introducono un elemento significativo, che la dice lunga sulle strategie del team di Mountain View: non saranno presi in considerazione, infatti, risultati provenienti da Facebook, Twitter o altri social network, poiché “non consentono di eseguire una scansione profonda dei contenuti e una riorganizzazione degli stessi. Google+ è l’unico che permette questo. Naturalmente se in futuro saranno disposti a cambiare, li prenderemo in considerazione”.

A margine delle novità di Google, si è espressa Twitter, dalla quale è emersa preoccupazione.

“Twitter è divenuto una fonte vitale per ottenere informazioni in tempo reale, siamo quindi preoccupati che trovare queste informazioni ora sarà molto più difficile per tutti. Pensiamo che sia un male per utenti in generale, iscritti a Twitter, editori e agenzie di stampa”.

Voi come valutate la questione?

La grande spinta ai profili

Google non si è limitata alla sola integrazione dei risultati provenienti dalle cerchie con quelli della rete, ma ha anche deciso di spingere in maniera particolare i profili di Google+.

Quanti hanno effettuato l’accesso, cercando un nome su Google otterranno una schermata come questa:

Google Plus Your World 4

I risultati suggeriti in questo procedimento, sono organizzati in base ai contatti in comune col nome cercato: in questo modo, cercando un nome potenzialmente comune, verrà mostrato in primis quello a cui si può essere più probabilmente interessati.

Suggerimenti a Persone e Pagine

Google Plus Your World 5

Ultima introduzione che riguarda la comparsa, sul lato destro delle pagine di Google, di suggerimenti per profili relativi alle tematiche per cui viene effettuata la ricerca. Ad esempio, cercando “musica”…

Anche questa novità è senz’altro interessante, nonostante ad oggi siano molte di più le celebrità iscritte a Twitter, rispetto a Google+.

+ Video

Un video per spiegare le ultime funzionalità targate Google:

Rivoluzione “social”, siete pronti? 🙂

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave