Panda Update: 23 domande per la Qualità


E’ quasi inutile sottolineare i dubbi e le domande che hanno assillato SEO, Copywriter e Blogger da quando Google, nei mesi scorsi, ha introdotto il cosiddetto Panda Update, l’aggiornamento del suo algoritmo che penalizza i siti web autori di contenuti copiati, tradotti in automatico e comunque di bassa qualità.

La domanda più “gettonata” è: cosa intende Google per Qualità?

Per la verità sembra davvero difficile che possa arrivare una risposta definitiva ed esatta da Mountain View, ma stanno suscitando l’attenzione degli addetti ai lavori le ultime dichiarazioni di Amit Singhal sul WebMaster Central Blog di Google.

Il titolo del post (pubblicato venerdì scorso) è “More guidance on building high-quality sites“, in cui in primo luogo Singhal ha sottolineato come il Panda Update sia soltanto uno degli oltre 500 aggiornamenti che Google effettuerà sul suo algoritmo, com’è già avvenuto del resto nei mesi scorsi.

Ma il punto-chiave del post è legato a 23 punti. Anzi, 23 domande che Singhal ritiene i WebMaster debbano porsi per capire se il loro sito è realmente di qualità o meno.

  1. Ti fideresti delle informazioni di questo articolo?
  2. Questo articolo è scritto da un esperto o da un appassionato che conosce bene l’argomento, o è scritto in modo superficiale?
  3. Il sito ha articoli duplicati o ridondanti su temi identici o simili, con differenze soltanto sulle parole chiave?
  4. Ti sentiresti a tuo agio nel lasciare il tuo numero di carta di credito a questo sito?
  5. L’articolo presenta errori di ortografia, di stile, o di fatto?
  6. I temi rispecchiano il reale interesse dei lettori del sito, o è redatto soltanto per i motori di ricerca?
  7. L’articolo fornisce contenuti o informazioni, report, ricerche e analisi originali?
  8. La pagina fornisce un valore sostanziale rispetto ad altre pagine incluse nei risultati di ricerca?
  9. Che tipo di controllo qualità viene fatto sui contenuti?
  10. L’articolo descrive entrambi i lati di una storia?
  11. Il sito è riconosciuto come autorevole nel suo settore?
  12. Il contenuto è prodotto in outsourcing, su larga scala, da un gran numero di persone, o distribuito su un gran numero di siti, in modo che le singole pagine o siti non ottengono la stessa attenzione e cura?
  13. L’articolo è stato scritto bene, oppure è poco curato?
  14. Per una query riguardante la salute ti fideresti delle informazioni di questo sito?
  15. Sei in grado di riconoscere questo sito come una fonte autorevole, quando viene nominato?
  16. L’articolo tratta il tema in modo completo o dettagliato?
  17. L’articolo contiene un’analisi perspicace o informazioni interessanti che vanno oltre gli elementi scontati?
  18. Questo è il genere di pagina che metteresti nei Preferiti, condivideresti o suggeriresti agli amici?
  19. L’articolo ha un eccessivo numero di annunci pubblicitari?
  20. Ti aspetteresti di vedere questo articolo in una rivista cartacea, in una enciclopedia o in un libro?
  21. Gli articoli sono brevi, inconsistenti o comunque privi di particolari utili?
  22. Le pagine sono prodotte con grande cura?
  23. Ci sono utenti che si lamentano quando vedono le pagine di questo sito?

Che ne pensate?

Nel frattempo, vi suggerisco questa discussione sul Forum gt, che mette al centro dell’attenzione proprio le 23 domande rese note da Google in questi ultimissimi giorni.

(E anche queste 23 risposte by Andrea Pernici non sono male… :))

Scritto il



Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave