Google, la lunga lista degli aggiornamenti di Marzo…


Google ha pubblicato nelle scorse ore e come ogni mese, sul blog ufficiale “Inside Search”, la lista degli aggiornamenti introdotti all’interno del proprio algoritmo durante il mese di Marzo, quello scorso.

Il numero è significativo: 50 aggiornamenti totali, tra grandi e piccoli.

Li vediamo insieme? :)

Auto-completamento con simboli matematici

“Blackboard” il nome in codice. I caratteri “+”, “-“, “*”, “/”, “^”, “(“, “)”, e “=” vengono considerati in maniera più frequenze all’interno dell’auto-completamento.

Trattamento dei simboli

“Maroon Deep”. I vari simboli “%”, “$”, “\”, “.”, “@”, “#” e “+” vengono ora indicizzati e presi in considerazione all’interno dell’auto-completamento.

Gruppi di notizie

Per una determinata query, Google tende a presentare tra i risultati dei gruppi di news consigliate. Il miglioramento dell’algoritmo fa sì che l’ordine delle notizie sia più attuale, con una migliore classifica delle aree tematiche.

Sitelink

I sitelink, ovvero i link che appaiono sotto alcuni risultati di ricerca, sono in parte generati a seguito di un procedimento offline che analizza la struttura del sito. Google è intervenuta proprio su questo procedimento.

Auto-completamento più veloce

Ridotto il numero di chiamate backend nell’auto-completamento: il motore di ricerca riesce a fare migliori previsioni, utilizzando meno risorse (interne a Google).

Gestione delle password

Una volta modificata la password, questa sarà modificata su tutti i servizi di Google a cui l’utente è registrato, in maniera automatica.

Indicizzazione delle pagine di profilo

Oltre 200 siti social presi ora in considerazione per migliorare la completezza dei profili pubblici.

UI migliorata per le News Universal

Interfaccia grafica rinnovata per le news universali, con font più grandi e dimensioni maggiori anche per quanto riguarda le immagini.

Risultati sulle query di navigazione

Le query di navigazione sono quelle in cui l’utente ricerca un particolare sito web o dominio – es. [giorgiotave.it]. Google ha migliorato i risultati in questo frangente, per migliorare casi in cui l’utente non conosce il dominio o ne ricerca uno che non risulta attivo o comunque è privo di contenuti.

Freschezza dei risultati

Dando seguito al “Freshness Update” lanciato nei mesi scorsi, Big G s’impegna nuovamente a garantire la freschezza dei risultati nella ricerca degli utenti.

Risultati sportivi in diretta

Aggiornamento live dei risultati per la KHL (Russian Hockey League), oltre che per la UEFA Champions League. Ora potete trovare i risultati in diretta da una varietà di leghe sportive, tra cui la NFL , NBA , NHL e altri.

Live score per il tennis

Anche per il tennis, come per le leghe sportive, inseriti i risultati in diretta per i grandi tornei. Saranno accessibili anche solo cercando il nome degli atleti inclusi.

Migliorata la ricerca di immagini

Più pertinenti i risultati che riguardano le immagini ricercate dagli utenti, con un collegamento diretto anche alla qualità delle pagine di destinazione.

Auto-completamento nella ricerca di immagini

Esteso a tutte le lingue l’update che garantisce un migliore auto-completamento nella ricerca di immagini.

SafeSearch

Le modifiche introdotte per SafeSearch rendono le ricerche più precise, con particolare riferimento all’eliminazione dai risultati delle pagine per adulti, a meno che un utente non le stia cercando in maniera diretta.

Modifiche nella classificazione di anchor text

Google ha smesso di utilizzare un classificatore per anchor text, adotta ora sistemi (sperimentali) che garantiscono risultati più puliti.

Codice universale delle immagini

Ancora un miglioramento riguardante le immagini e la pertinenza dei risultati: passo in avanti che riguarda, in questo caso, il codice delle Image Universal.

Risultati più completi nella ricerca di app

Quando l’utente cerca applicazioni per smartphone, troverà ora risultati più completi, con icone, classificazione attraverso delle stelline, prezzi e pulsanti di download. Le stesse app saranno anche classificate per OS, da Android a iOs.

Risultati tra i video

All’insegna della freschezza, Google migliora anche la ricerca dei video.

Meno sinonimi inutili

Quando effettuate una ricerca, Google tende a consigliarvi altre ricerche correlate, passando per eventuali sinonimi. Questi saranno ora più pertinenti, attraverso un apposito classificatore.

Migliore gestione delle query

Assicurato un maggior equilibrio tra i risultati locali e di navigazione, così da soddisfare tutte le esigenze dell’utente.

Google Freshness per tutti

L’update che premia la freschezza dei contenuti è stato esteso a tutte le query.

Qualità dei siti

Google ha ‘rispolverato’ un vecchio sistema, integrandolo con nuove funzioni, per stabilire la qualità dei siti web. Un sistema, quello attuale, definito “più affidabile”.

Rilevazione e interpretazione degli anchor text

Migliorato il sistema che classifica e interpreta, all’interno dei risultati, i vari anchor text contenuti nelle pagine dei siti web.

Risultati locali in Google News

E’ in fase di sviluppo un sistema che possa garantire risultati più pertinenti in Google News per quanto riguarda la ricerca locale. Anche le fonti – assicura Google – saranno di qualità superiore.

Eliminati fattori inutili in Google News

“Decaffeination” è il nome in codice di questa novità che elimina, di fatto, un fatto inserito in precedenza per migliorare la qualità degli articoli.

Sinonimi proposti nelle ricerche

Il contesto delle query è uno degli elementi che Google tiene in considerazione per consigliare ricerche correlate. A volte, però, il rischio è quello di uscire dalla categoria nell’ambito della quale l’utente stava cercando. Con questo update Big G ridurrà sensibilmente questi casi, coi sinonimi che risulteranno, dunque, più attendibili.

Sinonimi più precisi

In generale, Google presenterà sinonimi più precisi nelle ricerche.

Migliorati i sistemi di recupero delle informazioni

Migliorati i sistemi che identificano i termini di una ricerca non necessari per recuperare i documenti rilevanti. Questo renderà i risultati più fedeli alla ricerca originale.

Sinonimi meno “aggressivi”

Da feedback provenienti dagli utenti, Google ha rilevato che i sinonimi proposti nelle ricerche risultavano troppo “aggressivi” e poco pertinenti alla query di partenza. Su questo aspetto, dunque, si lavorerà sui contesti delle ricerche: i sinonimi saranno meno “aggressivi” e non spingeranno gli utenti troppo fuori dalla ricerca di base.

Aggiornamenti dei sistemi che dipendono da dati geografici

I segnali che dipendono da dati geografici (come quelli di Google Earth e Google Maps) sono stati aggiornati.

Rilevamento nomi

Anche in questo caso, Google ha migliorato il rilevamento nelle query, in particolar modo per ciò che riguarda le celebrità.

Aspetti di personalizzazione

Mutano gli aspetti dell’algoritmo prende in considerazione quando l’utente personalizza la ricerca.

Migliorata la rilevanza nella ricerca delle immagini

Aggiornati gli aspetti utilizzati per offrire risultati relativi a immagini di alta qualità, pertinenti e di dimensioni ragionevoli.

Rilevazione più precisa delle vecchie pagine

Le pagine non aggiornate verranno visualizzate con sempre meno rilevanza nei risultati. Un update, questo, che per forza di cose si lega alla ricerca della freschezza prima di tutto.

Auto-completamento localizzato

Estesa al cinese, giapponese e coreano, questa novità localizza l’auto-completamento in base alla lingua in cui l’utente digita: se lo fa in inglese, Google completerà le query nella stessa lingua.

Data detection per blog e forum

Rilevamento migliorato per quanto riguarda le date di post all’interno di blog e forum.

Definizione delle query incomplete più precisa

Le query incomplete saranno integrate da consigli più pertinenti e vicini a ciò che l’utente cerca davvero. Attraverso sinonimi e altri aspetti, Big G punta ad una maggiore precisione.

Sitelink su cellulare

Estesa la presenza dei sitelink all’interno dei browser aperti da mobile.

Codice delle short answers

Aggiornato il codice che sta dietro alla funzionalità delle short answers, facendo affidamento ai dati Freebase. Questo update migliora la precisione e rende più facile la correzione di bug.

Migrazione di backend nella ricerca avanzata dei video

Abbiamo migrato alcuni dei processi, lato server, usati nella ricerca avanzata dei video nella nostra infrastruttura di ricerca principale.

+1 esteso a più ricerche e domini

Il bottone +1 è stato esteso a ricerche in più paesi, oltre che su più domini rispetto ai mesi precedenti.

UI sui risultati locali su tablet

Aggiornata l’interfaccia utente dei risultati locali su tablet, così da renderle più compatte e più facili da analizzare.

 

Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave