SEO di altri mondi. L’intervista con Dan Petrovic (di @DejanSEO)


Oggi sono davvero onorato di presentare alla community Gt uno dei SEO più simpatici che ho avuto l’onore di consocere su Google+. Dan è davvero un “search engine marketer” aperto e che rispecchia molto bene le caratteristiche di  “Curiosità, determinazione, ricerca e particolare attenzione ai dettagli” che secondo me un SEO dovrebbe avere. L’intervista non tratta i soliti temi seo perché credo che da una persona come Dan si possano imparare davvero tantissime cose da un punto di vista più ampio. Non capita tutti giorni di poter parlare con il comandante di una grande azienda completamente seo.

Ma basta annoiarvi con le mie definizioni teoriche. Godetevi l’intervista e le illuminanti risposte che Dan ha condiviso con me.

Ciao Dan, puoi presentarti al +Forum GT?

Dan Petrovic

Dan Petrovic

Ciao a tutti, il mio nome è Dan Petrovic e sono un professionista Australiano del search e CEO di Dejan SEO.

Ho notato che ti sei completamente spostato su Google+ abbandonando gli altri social. Come mai hai fatto questa scelta?

Ho deciso di investire tutto il mio tempo e le mie energie su Google+ già dal suo lancio. La ragione primaria per cui mi sono spostato su Google+ è strategica e so cosa significa questa piattaforma per le alte sfere di Google. In seconda istanza la ragione del mio spostamente è che apprezzo moltissimo il formato e la logica della condivisone selettiva dietro a Google+.

Qualcuno dice che Google+ abbia derubato Twitter e Facebook. Bene, la combinazione, per quanto mi riguarda, funziona.

Il principale punto di forza di Twitter è anche il suo più grande punto debole. Il numero di caratteri sulla base di una tendenza temporanea nei telefoni cellulari – SMS. L’introduzione degli smartphone significa che possiamo fare molto di più che scrivere pochi caratteri e usiamo i nostri smartphone per fare molto di più che mandare semplici messaggi. Twitter è congelato nel tempo, purtroppo, e mi rifiuto di partecipare a qualcosa di più di un semplice ‘ping’ con le persone o per trasmettere i contenuti.

Vi ricordate cosa hanno fatto gli SMS al linguaggio naturale? I nostri ragazzi usano ‘u’ al posto di ‘you’ nei loro compiti di scuola. È affascinante e patetico allo stesso tempo, considerando la potenza di calcolo avanzata che stiamo usando per creare tali messaggi.

Facebook è una piattaforma molto più sofisticata che consente di fare discussioni, ma la condivisione selettiva non è fatta così elegantemente come Google+ e la loro UX ha molti difetti. Facebook sembra anche una rete chiusa e protetta, un posto dove le famiglie e gli amici condividono le informazioni più private.

Google+ è invece un posto dove poter integrare le varie sfaccettature delle tua vita, una piattaforma che incoraggia lo scambio pubblico di idee e non solo immagini di gatti. È un posto dove puoi interagire e imparare.

Interagisci moltissimo su Google+ e sei una delle persone più simpatiche nel suo ecosistema. Cosa pensi dei SEO italiani?

Grazie, Io cerco di concentrarmi sulle cose migliori che mi circondano e di essere ottimista più che posso. È molto meglio essere ottimista sia per il mio business che per il mio personale benessere rispetto ad assumere atteggiamenti pessimistici nei confronti del mondo.

Recentemente, ho conosciuto un sacco di SEO talentuosi e sono tutti italiani. Una caratteristica comune: l’eccellenza tecnica e la profondità di comprensione del search. Persone come queste hanno davvero elevato la mia opinione sull’Italia come un contenitore di talento SEO.

Sei uno dei “sempre presenti” negli Hangout di Google Webmaster. Come mai non ne perdi uno e cosa hai imparato?

john mueller google webmaster hangouts

Solitamente partecipavo a tutti i singoli Webmaster Central Hangout, ma dopo alcuni mesi ho acquisito familiarità con il format e sul tipo di informazioni che mi posso aspettare dai “Googlers”.

Più partecipo e meno imparo da ogni nuova sessione.

Ogni tanto, però, ricevo un “A-ha!” moment e riesco ad estrarre una pepita d’oro dal contesto di domande e risposte. In questi giorni tendo a guardare le registrazioni per permettere ad altri di partecipare e fare domande.

Hai iniziato a organizzare degli Hangout molto interessanti. Puoi fornirci una lista dei tuoi prossimi hangout?

Sì, facciamo hangout tutti i Giovedì alle 7pm, ora di Brisbane. Questo orario va benissimo anche per l’Europa e infatti abbiamo tantissimi partecipanti proprio da lì, e qualche volta anche dall’Italia. Il formato che abbiamo sviluppato per gli hangout include le seguenti tematiche:

  • SEO Challenge (Dove si fanno domande difficili sulla SEO)
  • Live Website Audit (Analisi SEO in diretta dei siti dei partecipanti)
  • Industry Issue (Discussioni sui problemi dell’industria SEO)
  • Skills, Tips & Tricks (Condivisione di conoscienza)

Per assicurarti di essere invitato agli hangout cerchiateci su Google+. Se vuoi invece guardare qualche registrazione la puoi trovare qui.

hangout dejan seo

Raccontaci qualcosa sulla home page di Dejan SEO con il ragazzo che cammina. Come è nato il concept e quando? Quale è stato l’effetto immediatamente dopo il lancio?

Mi sono chiesto “Why do people come to our site?” Ci ho pensato e mi sono detto “To get a quote and get out.” E questo è quello che abbiamo fatto. È stata una scelta coraggiosa considerando che avremmo spostato tutti i nostri contenuti below the fold, ma è funzionato tutto molto bene per i nostri utenti e le nostre conversioni  sono salite alle stelle. Contrariamente a quanto molti credevano non siamo stati penalizzati dal “page layout algorithm”.

Seo Call To Action concept

Poco dopo il nostro lancio, sono uscite delle news su di noi e almeno 20 aziende SEO hanno copiato il concept. Lo avrei dovuto brevettare, dannazione!

Voi avete molti strumenti SEO intelligenti. Quante persone sono occupate nello sviluppo di questi in Dejan SEO?

Gli strumenti sono spesso creati per risolvere problemi interni e sfide e chiunque nel nostro team può inavvertitamente dare inizio a un nuovo strumento. La regola nella mia azienda è “if something will take more than an hour of work and you do it more than once it should be turned into a script”.

Tipicamente gli strumenti sono redatti da me, è così che succede. Entro in ufficio dai miei programmatori e dico:

Hey Mark, can we have a script for…”

I ragazzi sanno benissimo che faccio così e per questo è diventato una sorta di gioco divertente nel nostro ufficio. L’idea viene poi messa in discussione, ragionata e messa in sviluppo scrivendola sulle pareti di vetro, sulle lavagne, sui fogli, nel pc…etc. Lo sviluppo e la distibuzione è davvero molto rapido perché non ci soffermiamo troppo sui dettagli fintanto che lo strumento svolge il suo compito.

Oltre ai miei due programmatori senior in Australia ho anche due programmatori in Europa (Croazia) e ognuno di loro ha il suo insieme di capacità.

Possiamo dire che il nostro team di sviluppatori è composta da 4 persone.

DejanSEO è un’azienda SEO molto grande che conta 42 membri (forse una delle più grandi che conosco). Come gestisci una organizzazione così grande?

dejan seo team

The Dejan SEO team

Ho un bravissimo COO (Chief Operations Manager) tanto per cominciare. Senza di lui le cose cadrebbero a pezzi. In secondo luogo facciamo sessioni di allenamento regolari e cerchiamo di creare piccole sotto-squadre per mantenere il controllo della qualità. La nostra arma segreta è il nostro “internal link management framework”. Abbiamo un database con tutte le connessioni che abbiamo stabilito. Logghiamo e registriamo anche tutte le persone con cui comunichiamo e come ci siamo messi in contatto.

Anche tu sei in questo database!

Quale è lo stipendi medio per un Junior SEO e un Senior SEO in Australia?

Tra i $40,000 – $60,000 e $60,000 – $120,000. Puoi controllare qui.

Pensi che una grande azienda SEO debba anche fare sviluppo siti oppure no? Perché?

No. Trovo che le agenzie che vogliono fare troppe cose finiscono per disperdere attenzione e esperienza diventando poco brave su nulla in particolare.

Quali sono i problemi maggiori che incontri con i clienti?

Idee preconcette sulla SEO e le aspettative sono la sfida più grande. Tutti vogliono fornire capisaldi contro gli spammer (quantità di collegamenti, aumento delle classifiche…ecc.) Cerchiamo di risolvere il problema con la formazione dei nostri clienti.

Come grande azienda SEO offrite anche formazione oppure no? Se sì perché e se no perché ?

Facciamo formazioni su richiesta e solitamente per i clienti più grandi con vari dipartimenti. Questo aiuta moltissimo perché il fatto che conoscano la SEO ci permette di collaborare con più team all’interno dell’azienda.

Ora parliamo di SEO. Personalmente non presto molta attenzione ai filtri e agli aggiornamenti qualitativi (perché credo che chi conosce la SEO non può essere colpito), ma come rispettabile azienda SEO come Panda e Penguin hanno toccato il vostro business? Avete visto un aumento nelle richieste di consulenza?

Dejan seo challenges panda and penguin

Panda e Penguin sono grandiosi in quanto hanno costretto tutti a ripensare come fare le cose e stoppare lo spam sul web. Quando i webmaster smetteranno di barare avremo un lavoro più piacevole come SEO.

Fortunatamente non molti dei nostri clienti sono stati colpiti, siamo molto paranoici su tutte le cose che Google potrebbe considerare come spam – e ora siamo molto contenti di aver adottato contromisure per prevenire l’avvento di situazioni drammatiche.

Il problema può presentarsi quando il cliente ingaggia più agenzie SEO, anche contemporaneamente. Questo può annullare ogni tipo di lavoro buono che viene fatto e non possiamo sapere quello che sta avvenendo finché ad esempio non lo scopriamo tramite qualche link (per dirne una).

Negli ultimi 6 mesi abbiamo osservato un aumento notevole di richieste di aiuto da persone che scappavano dalle loro agenzie SEO. Qualche volta risulta davvero difficile riparare i danni, specialmente nei casi gravi di spam.

Quale è la parte più intrigante della SEO?

Per me il più grande puzzle è che Google ancora premia lo spam anche se tutti noi sappiamo che utilizza algoritmi sofisticati e strumenti per combatterlo. È davvero un mistero per me.

Quale è il settore SEO che preferisci (Ricerca, e-Commerce, editoriale ecc…) e perché?

Io amo la SEO pratica, nel fare SEO puoi imparare molto di più rispetto a leggere articoli di ricerca e di strategia. Questo include tutti i tipi di siti, che siano essi siti bussiness, blog o e-Commerce. Link building e sviluppo contenuti sono anch’essi divertenti quando fatti nel modo corretto.

Qualche consiglio sul set di strumenti SEO che ogni azienda dovrebbe avere (non solo specifici SEO, ma anche affini).

Google Webmaster Tools e Google Analytics ovviamente! Noi usiamo Raven, Majestic, SEOMoz come principali strumenti di terze parti e molti altri in base alle necessità specifiche. Ovviamente abbiamo il nostro framework e suite di strumenti. Tutti in Dejan SEO sono i benvenuti nell’usare gli strumenti che ritengono utili per fare un determinato lavoro.

Due non-SEO tools speciali che io uso sono: Gephi & 80Legs.

Raccontaci qualcosa dell’Australia e facci sognare.

dejan pizza

Pizza

Immagina una lunga e infinita spiaggia con una magnifica sabbia e delle onde giganti. È la Costa est dell’Australia. Ci sono tantissimi posti dove la spiaggia è completamente tua, e non troverai nessun altro lì – solo tu.

Abbiamo anche ottima pizza e caffè, che tu ci creda o no.

Una curiosità. Dan Petrovic non è un nome Australiano o Americano. Quali sono le tue origini? Io suppongo Serbia o Montenegro…ho indovinato?

Sono Serbo nato in Croazia, ma ho solamente la cittadinanza Australiana. È una lunga storia che un giorno ti racconterò davanti a una tazzina di ristretto aromatico.

Andrea Pernici e Dan Petrovic

SEO people are strange…

 

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave