Verso il VII Convegno GT – Parola ai relatori: Marco Quadrella


Nuova chiacchierata coi relatori del VII Convegno GT. È la volta di Marco Quadrella, all’evento di Riccione protagonista dell’intervento “Individuare i VERI competitor e le loro strategie di Linkbuilding. Puoi far meglio?“.

SEO: come Penguin ha cambiato il modo di fare Link Building?

Penguin ha cambiato il modo di fare link building perché è riuscito a colpire i webmaster prima dei loro siti. La penalizzazione è stata preannunciata e accompagnata da una campagna mediatica che ha portato la maggior parte dei SEO a cambiare radicalmente ottica. Per quanto la comunicazione possa essere stata discutibile, adesso è aumentato il numero di persone che cercano di creare valore invece di link e questo è certamente positivo.

Penguin ha anche portato alla ribalta la negative seo con successiva introduzione del disavow link tool: uno strumento ancora poco sfruttato in grado di modificare diverse logiche.

Lato tecnico, una maggiore attenzione ai link sitewide e alla scelta degli anchor text sono spesso sufficienti a tenere il pinguino fuori dalla porta.

Quale pensi sia stata la tematica SEO più sottovalutata nel 2012? E quale invece l’elemento di SEO o Web Marketing che ha segnato l’anno che sta per concludersi?

Un argomento SEO del quale ho sentito poco parlare e che invece credo dovrebbe avere più attenzione è lo studio di come vengono composte le SERP. Negli Stati Uniti ci sono state modifiche in grado di spostare molti più clic di quanti ne possa spostare un qualsiasi aggiornamento del team di Matt Cutts: penso all’introduzione del knowledge graph, alla conversione di Google Product in un servizio a pagamento, all’aumento dello spazio riservato ai servizi di Google.

Per paradosso siamo stati un anno a parlare di Penguin che ha impattato il 3% delle query senza dar peso al 10-20% di ricerche impattate dell’introduzione del Knowledge Graph. Ci sono modifiche che penalizzano alcuni siti e modifiche che cambiano completamente alcuni settori del search marketing. Credete lo spazio dato ai vari argomenti sia ben distribuito?

 

Guardano al 2012 ritengo sia l’anno in cui SEO e web marketing hanno accelerato il processo di scioglimento in infiniti rivoli: sempre più i fattori del posizionamento cambiano a seconda dell’intento di ricerca (es. Venice Update), della persona che la effettua (es. Authorship), del dispositivo (es. Google Now)… servono sempre più competenze, sinergie e voglia di aggiornarsi.

Il tool, nel tuo lavoro quotidiano, a cui non rinunceresti mai…

Non considerando tutti i servizi messi gratuitamente a disposizione da Google, se poi potessi fare un solo altro investimento lo farei su Ahref: pur non essendo leader in nessuna delle funzionalità offerta, ha una completezza ed una facilità di utilizzo in grado di renderlo estremamente pratico. Una specie di coltellino svizzero del search marketing.

Pensi che eventi dal vivo, come il VII Convegno GT, offrano un valore aggiunto rispetto alle pur numerose risorse disponibili sul web?

Buona parte della mia giornata se ne va spulciando le “numerose risorse disponibili sul web” ma ritengo che la maggior parte della mia formazione sul web marketing derivi dai continui confronti che ho nell’ #ufficiodelleliberà e dagli incontri fatti dal vivo agli eventi.

Oltre all’aspetto strettamente formativo, anche l’opportunità di crescita umana, di divertimento e di networking data da un evento dal vivo valgono certamente il prezzo del biglietto.

Perché partecipare al VII Convegno GT, in 140 caratteri?

Se avete già buone competenze SEO, il Convegno è un evento ad alto ROI. Il valore assimilabile dal palco è altissimo, quello dalla platea unico.

Per tutte le informazioni sul VII Convegno GT, è possibile consultare il sito ufficiale convegnogt.it e seguire tutte le ultime news sul Convegno attraverso Twitter, Facebook e Google+.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave