Sondaggio retribuzioni Digital Marketing 2013-2014 (aggiornamento)



Quanto si guadagna nel Digital Marketing in Italia?
Un campione di 500 professionisti per scoprirlo.

Alcuni mesi fa abbiamo fatto un sondaggio sulle retribuzioni del digital marketing e grazie alla collaborazione di diverse persone siamo riusciti a creare una anteprima di informazioni che si basava su un campione di circa 300 persone.

Ci eravamo prefissati di arrivare a 1000 persone per renderlo più significativo, ma anche se abbiamo voluto inserire varie categorie professionali del digital marketing, questo numero sembrava irraggiungibile… e purtroppo lo è ancora.

Grazie alla collaborazione del gruppo Facebook “Fatti di Seo” siamo però riusciti ad aggiungere gli ultimi 80 sondaggi che ci hanno fatto raggiungere la soglia di 500 persone, che seppure lontano dalle 1000 desiderate è probabilmente un numero abbastanza cospicuo da permetterci di fare delle analisi realistiche, anche perché considerate che MOZ ha fatto una ricerca simile a livello mondiale (80 nazioni) e ha raccolto “a malapena” 3700 sondaggi! E ho controllato i dati del loro sondaggio, per l’Italia hanno partecipato solo TRENTANOVE persone…

Ringraziamenti doverosi

C’è chi preferisce metterli alla fine, io li metto all’inizio, perché quelli come me non leggono mai tutto 🙂

  • Giorgio e il team GT per aver supportato e promosso l’iniziativa
  • Maurizio Ceravolo per avermi dato le informazioni per usare Google Fusion Table, necessario a fare le cartine!
  • Tutti quelli che hanno partecipato e hanno pazientemente atteso senza linciarmi.

Premesse sull’elaborazione e diffusione dei dati

► Aree geografiche: anche se in fase di sondaggio ho chiesto di mettere la provincia, quando poi ho calcolato i dati, ho accorpato i dati monetari per Regione. È una scelta che ho fatto per salvaguardare la privacy di alcuni imprenditori che in un campione ridotto avrebbero finito per rivelare il proprio reddito in maniera palese.

► Dati errati/incompleti: In alcuni casi gli utenti hanno inserito dei dati non realistici o non hanno rispettato la formattazione richiesta (per esempio avevo chiesto la retribuzione per esteso e alcuni hanno inserito solo le migliaia). In questi casi ho corretto manualmente gli errori dove possibile e ho escluso dai conteggi numerici gli inserimenti che non erano comprensibili. Si tratta per fortuna di casi molto isolati e non dovrebbero incidere sulle medie.

► Diffusione: siete liberi di scaricare i dati (il link è in chiusura del post) e farci quello che volete, e per quanto riguarda l’attribuzione potete mettere “Sondaggio ideato da Andrea Scarpetta con la collaborazione del Forum GT“.

Video di presentazione dei dati

Dove Siamo?

Dove Sono i Digital Marketer in Italia

Come si vede da questa mappa, il grosso dei partecipanti è concentrato in Lombardia, come era prevedibile data la presenza di numerose agenzie e aziende. La situazione diventa ancora più chiara facendo una tabella pivot per province, perché le prime 10 province raccolgono la metà dei partecipanti!

ProvinciaPartecipanti
MI (Milano)81
RM (Roma)44
PD (Padova)26
BO (Bologna)20
NA (Napoli)19
TO (Torino)18
VE (Venezia)18
FI (Firenze)13
PA (Palermo)11
RE (Reggio-Emilia)9

digital marketers italia

Le concentrazioni di Marketers sono maggiori in queste province… Non si vede ROMA ma 44 SEO sono li!

Reddito medio per regione

reddito medio digital marketing

Il Molise esiste ! La Val D’Aosta invece no!

Da questa nuova tornata di sondaggi, sommata con quelli precedenti, sono uscite delle cifre interessanti, ma sopratutto delle situazioni paradossali, come per esempio il reddito medio del Molise è il maggiore d’Italia!

La spiegazione risiede nel numero e nella tipologia dei partecipanti: in Molise ci sono stati pochi partecipanti (9), ma quelli che hanno risposto hanno indicato un volume di reddito elevato perché sono imprenditori o proprietari d’azienda.

La val d’Aosta invece non ha compilato nemmeno un questionario! E io che speravo che tra passaparola, blog e social media saremmo riusciti a coprire un buon numero di persone in tutte le regioni!

Il Friuli sembra poverissimo, ma considerate che hanno risposto solo 5 persone al questionario.

In questa rappresentazione ho escluso Manager/Quadri e Soci/proprietario, perché facevano spostare verso l’alto il reddito medio e non era rappresentativo della situazione reale.

Anche in questo caso le provincie più popolose di professionisti (almeno 5) sono quelle da prendere in considerazione e rispetto a prima la classifica delle provincie top10 per reddito cambia di parecchio:

ProvinciaReddito medio
Varese42.000 €
Brescia40.667 €
Padova33.531 €
Venezia29.860 €
Forlì-Cesena27.843 €
Trento26.600 €
Reggio Emilia25.775 €
Milano25.512 €
Treviso25.323 €
Perugia25.000 €
I partecipanti all’estero (15) hanno ottenuto una media di 37.734 euro.

Reddito in base agli anni di esperienza

L’esperienza “paga“, sopratutto nel caso del consulente di marketing, che riesce ad ottenere retribuzioni maggiori in base agli anni di esperienza accumulata.

In questo grafico ci siamo “tutti”, dipendenti, freelance, manager e proprietari.

Nelle colonne da "200.000" sono in realtà troncate perché sarebbero molto più elevate e sballerebbero il grafico.

Nelle colonne da “200.000” sono in realtà troncate perché sarebbero molto più elevate e sballerebbero il grafico.

Io ho iniziato a occuparti di internet marketing grossomodo nel 2003-2004, quindi sono nella categoria di quelli che lo fanno da 10 anni…e già mi ritengo un dinosauro: ci sono persone che hanno iniziato 10 anni prima di me!

Quanti? Ve lo mostro nel grafico seguente…

Distribuzione dell’esperienza

Non sono poi molti… anzi!

A dimostrazione che essere pionieri prima o poi rende...

A dimostrazione che essere pionieri prima o poi rende…

Il principio di Pareto in questo caso ci dice che la maggior parte (80%) dei professionisti ha iniziato tra oggi e 8 anni fa.

L’analisi dei “nuovi”

Per curiosità sono andato a vedere chi ha segnalato un anno di esperienza di cosa si occupa…

Mansioni dei professionisti con un anno di esperienzaQta.
SEO, Social Media Marketing, Web Analytics9
Social Media Marketing, Content Production6
Social Media Marketing5
SEO, Social Media Marketing4
SEO, Paid Advertising, Social Media Marketing3
SEO, Web Analytics3
SEO2
SEO, Social Media Marketing, Commerciale/New Business2
SEO, Social Media Marketing, Content Production2
Affiliato part o full time1
Commerciale/New Business1
Gestione aziendale, Commerciale/New Business1
Paid Advertising, Social Media Marketing1
Paid Advertising, Web Analytics, Content Production1
SEO, Content Production1
SEO, Paid Advertising1
SEO, Paid Advertising, Commerciale/New Business1
SEO, Web Analytics, Content Production1
Social Media Marketing, Web Analytics1
Web Analytics1
Web Analytics, Content Production1

Le mansioni sono abbastanza varie…

Non so come interpretare questo dato: gli “specialisti” (che fanno una singola attività) sono pochi:

  • a essere ottimisti vuol dire che fin dall’inizio viene intrapresa una visione “multi-canale”, in modo da diventare un “t-shaped professional“. (e preferisco linkare una presentazione di Alessandro Martin piuttosto che Wikipedia. Suca Wikipedia).
  • A essere pessimisti vuol dire che queste persone lavorano in realtà piccole che li costringono a fare diverse cose.
  • A essere realisti vuol dire che l’italiano sa arrangiarsi e fa un pò di tutto.

 
Analizzate la vostra situazione e magari fatemelo sapere nei commenti!

Il dato più strano, che in parte riflette la situazione del paese, è la contrattualistica.

Tipo di contrattoQta.Reddito lordo annuo
Contratto a progetto711.928,57 €
In nero (freelance)71.842,86 €
Proprietario/Socio718.714,43 €
Apprendistato611.500,00 €
Freelance in p.iva57.500,00 €
In nero (azienda)51.700,20 €
Stage52.320,00
Contratto a tempo determinato312.333,33 €
Contratto a tempo indeterminato314.000,00 €

Qua purtroppo non si scappa…

Posso capire le figure in nero freelance, perché al primo anno stanno “sperimentando” e quindi non si sono ancora strutturati, fanno lavoretti. Posso capire l’apprendistato che è una risorsa per l’azienda per contenere i costi del personale.

È drammatico che ci siano persone che hanno appena iniziato e hanno già la partita iva. Io lo continuo a ripetere da anni: è una follia. La partita iva è un punto di arrivo di una carriera, non un punto di partenza.

Mi risulta anche complesso interpretare questi “proprietari/soci” al primo anno di esperienza. Ma prima che facevate?

Forma contrattuale (globale)

Analizzando la forma contrattuale sui dati complessivi, il dato medio sulle partite iva risulta ancora più evidente.

Tipo di contrattoQta.Reddito lordo annuo
Stage103.800,00 €
In nero (freelance)206.170,05 €
In nero (azienda)1111.113,73 €
Apprendistato3414.188,24 €
Contratto a progetto3616.279,49 €
Contratto a tempo determinato2619.507,69 €
Contratto a tempo indeterminato15226.076,15 €
Freelance in p.iva13929.807,55 €
Manager/Quadroo1458.928,57 €
Proprietario/Socio77112.797,42 €

Si conferma il dato della frammentazione del mercato del lavoro…

La media delle partite iva guadagna poco di più della media dei contratti a tempo indeterminato, con alcune importanti differenze:

  • la tassazione è più elevata
  • ci sono più incombenze legali
  • non ci sono ferie o malattie pagate
  • Contribuzioni pensionistiche… meglio non parlarne.

Quali mansioni sono più redditizie?

Nel sondaggio avevo volontariamente dato la possibilità di selezionare diverse mansioni lavorative, perché volevo capire se c’erano delle combinazioni che ottenevano risultati migliori, in termini di reddito.

Mansioni dei digital marketerReddito lordo annuo
Gestione aziendale, Commerciale/New Business180.000 €
Paid advertising, Social Media marketing, Content production86.520 €
Seo, Gestione aziendale, Affiliato part o full-time80.000 €
Seo, Affiliato part o full-time72.300 €
Social Media marketing, Web Analytics, Gestione aziendale61.000 €
Gestione aziendale, Content production55.000 €
Commerciale/New Business52.333 €
Paid advertising, Media buying, Social Media marketing47.500 €
Media buying, Commerciale/New Business45.000 €
Web Analytics, Gestione aziendale44.000 €
Seo, Web Analytics, Commerciale/New Business43.250 €
Seo, Commerciale/New Business, Content production40.000 €
Seo, Social Media marketing, Gestione aziendale39.667 €
Seo, Gestione aziendale, Commerciale/New Business39.500 €
Paid advertising, Media buying, Web Analytics36.500 €
Social Media marketing, Gestione aziendale, Content production36.286 €
Paid advertising, Media buying, Commerciale/New Business35.000 €
Content production34.750 €
Gestione aziendale33.920 €
Seo, Paid advertising, Gestione aziendale33.500 €
Media buying, Social Media marketing, Web Analytics32.000 €

In cima alla classifica non ci sono sorprese particolari:

  • Chi è imprenditore è destinato a guadagnare meglio dei propri dipendenti (salvo non sia una cooperativa ma non ne conosco onestamente).
  • Chi si è fatto la gavetta SEO e ora fa l’affiliato, ha monetizzato la sua esperienza.
  • Le figure commerciali in genere guadagnano di più degli “operativi”.
  • In questo elenco l’unico specialista “operativo” è chi fa “content production” che è in 20esima posizione.
  • Altre posizioni degli specialisti : PPC 23° (32.000), SEO 32° (27.279), Web analytics 40° (20.857), Social media marketing 43° (18.864).

 
La morale di questa classifica è che dovete fare uno sforzo, diventare t-shaped professionals e potrete accedere a lavori meglio pagati.

L’invasione degli alieni plutocratici

Giorgio quando analizzava i dati raccolti, piuttosto che guardare il “numero” dei sondaggi faceva il conteggio del totale del reddito segnalato. È un dato importante, perché anche parlando con grandi antichi esperti come Cesarino Morellato o Nereo Sciutto (non ve li linko perché se non li conoscete meritate la crocifissione in sala mensa) si è sempre ritenuto che il “volume” dell’attività della SEO fosse molto basso in Italia, rispetto al resto del mondo.

Ora fate uno sforzo di fantasia, immaginate che degli alieni ricchissimi atterrino sulla terra e come primo atto (di guerra?) decidano di farvi una proposta di assunzione allo stesso reddito (più una serie di fringe benefits).

Ecco questi alieni, stando al sondaggio potrebbero comprarsi l’intero organico del digital marketing (esclusi proprietari e quadri/manager) per un totale di…

sding!

sding!

Comunque se gli alieni decidessero di portarsi via proprietari e manager, dovrebbero comunque sborsare una cifra quasi equivalente!

ehi alieni, venderemo a caro prezzo la nostra pelle!

ehi alieni, venderemo a caro prezzo la nostra pelle!

Non penso che comunque gli imprenditori si farebbero troppi problemi a salire sull’astronave, dubito che ci siano altri posti nella via Lattea che hanno una pressione fiscale elevata come l’Italia.

E questo numero è lordo…
e nel mezzo rimangono i poveri manager, che nessuno li vuole poveretti.
google-ufo_1475854c

…alieni plutocrati…

Ecco magari questo popolo alieno qua sopra potrebbe farci un pensiero a rapirne alcuni, visto che nel 2013 ha fatto un risultato ante imposte di 15 milioni di euro. (fonte)

Conclusioni

Una cosa (tra le tante) che ho imparato in questi anni in cui usavo Google Analytics, è che i dati interessanti e le incongruenze emergono quando si cominciano ad incrociare vari parametri e quando si approfondisce il livello di analisi.

Il senso di questa mia analisi era quello di avere una idea più “plausibile” di chi siamo, dove siamo e quanto vale il nostro lavoro. Il dato che sembra essere emerso è che le regioni più avanzate al punto di vista commerciale, sono quelle dove ci sono più professionisti e dove il valore del lavoro è più elevato.

Ma questa è solo una visione d’insieme: vi invito, come esercizio, a fare delle analisi della vostra regione, incrociando dati e numeri… e per farlo, vi metto a disposizione una versione “aggregata” del file dei risultati. (link per scaricare)

Questa versione è aggregata nel senso che ho tolto la colonna delle provincie, sostituendola con quella delle regioni, ma per il resto è completo di tutti i dati.

Se dalle vostre analisi emergessero contraddizioni con i miei risultati, vi prego vivamente di segnalarmeli!

Cosa cambierò al prossimo (eventuale) sondaggio

  • La gestione del reddito lordo essendo “aperta”, ha necessitato di una cospicua attività di revisione perché diverse persone avevano espresso il reddito in decine di migliaia di euro, invece che per esteso. Nella prossima incarnazione ci saranno delle “fasce” di reddito selezionabili da un menù a tendina cosi’ da evitare errori di inserimento.
  • Farò un selettore delle provincie, con un campo aperto “altro” aggiuntivo dedicato a chi è all’estero, chi lavora su diverse provincie-regioni.
  • Il dilemma del sesso: aggiungiamo un selettore donne/uomini/preferisco non dirlo ? Potrebbe uscirne fuori una analisi sulla disuguaglianza dei sessi.
  • Mancano mansioni secondo voi ? Moz aveva inserito mansioni secondo me un po’ borderline, per esempio User experience (hmmm), E-commerce (e che significa?), Web development (che secondo me è un altro mestiere), Public relations (che in effetti le digital PR ci sono anche da noi), Web design (non c’azzecca secondo me). Probabilmente erano più a tema con un sondaggio chiamandolo “cosa fa la community che segue Moz?” insomma secondo me ha senso quando si vuole monitorare una community, non un mercato.

Sono ovviamente aperto a proposte, fatevi sentire!

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su SEO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave